Disabilità, Stefani: stanziati 6 miliardi in modo trasversale

Tratto da

A ricordalo è il ministro per le Disabilità Erika Stefani, dopo la conferenza stampa a Palazzo Lombardia, a Milano, per la presentazione del Piano regionale d'azione. Si partirà dall'istituzione del Garante nazionale e dagli interventi sulla pubblica amministrazione

MILANO - "Il Pnrr ha previsto risorse anche abbastanza cospicue che vanno a ricadere sul mondo della disabilità in maniera trasversale. Si parla, se vogliamo essere approssimativi, di circa sei miliardi collocati su varie destinazioni". A ricordalo è il ministro per le Disabilità Erika Stefani, dopo la conferenza stampa a Palazzo Lombardia, a Milano, per la presentazione del Piano regionale d'azione.

Stefani sottolinea l'esigenza di non sprecare tempo e di correre nella stesura dei decreti attuativi della legge delega approvata a fine dicembre, con cui si intendono riformare le politiche per l'inclusione delle persone con disabilità. I decreti attuativi dovranno essere pubblicati entro 20 mesi dalla entrata in vigore del provvedimento: "Uno dei temi che ci siamo posti è che i 20 mesi vanno oltre l'attuale legislatura. La responsabilità che abbiamo è cercare di fare il possibile nell'elaborare i testi. I meccanismi dell'approvazione dei decreti legislativi sono lunghi. A me piacerebbe arrivare a gennaio 2023 con la maggior parte del lavoro fatto", dice Stefani.

Si partirà dall'istituzione del Garante nazionale e dagli interventi sulla pubblica amministrazione. Secondo la ministra, sarà fondamentale non sprecare le risorse disponibili. Stefani ricorda in conclusione quanto il Pnrr sia "una grande opportunità" per il Paese e quanto potrà incidere nelle politiche di inclusione.

Altre notizie