Scuola, a che punto è l'inclusione degli alunni con disabilità?

Tratto da

Rilanciamo il sondaggio diffuso dalla FISH per avere un'idea più precisa della situazione, in termini di presenza e assegnazione delle figure professionali necessarie all'inserimento scolastico

La scuola è cominciata da poco più di un mese e già le associazioni di persone con disabilità ricevono segnalazioni ripetute su lacune, violazioni, disagi che impediscono ad alunne e alunni con disabilità di frequentare la scuola in condizioni di parità con i propri compagni. "In alcuni casi -scrive la Federazione italiana per il superamento dell'handicap- gli stessi dirigenti scolastici inviterebbero le famiglie a trattenere a casa i figli fino a quando la scuola non abbia attivato gli adeguati sostegni e supporti, che devono essere individuati nei Progetto educativo individualizzato, unico strumento per l’inclusione reale".

Su questi fatti FISH ha un costante confronto con il ministero dell'Istruzione. Ma per potenziare ulteriormente la propria azione, la FISH chiede l’aiuto, la vicinanza e la testimonianza delle famiglie delle alunne e degli alunni con disabilità. Per questo motivo ha lanciato un sondaggio breve e anonimo lanciato che non vuole avere velleità statistiche, ma solo permettere alla federazione di avere un'idea più precisa della situazione, in termini di presenza e di assegnazione delle figure professionali necessarie all'inserimento scolastico delle alunne e alunni con disabilità.

Per partecipare al sondaggio è possibile cliccare su questo link.

L'appello alle famiglie è quello di collaborare e diffondere l'iniziativa

Altri eventi