Novità sull’assegno unico e universale per i nuclei familiari con i figli a carico

Tratto da

Con il d.l. 73/2022 è stato modificato il d.lgs. 230/2021 prevedendo un incremento degli importi dell’assegno unico e universale per figli a carico e delle maggiorazioni al fine di «assicurare un adeguato sostegno ai nuclei familiari con figli con disabilità».

Con tale modifica si è così riconosciuto, al momento solo per l'anno 2022, un trattamento di maggior favore ai genitori con figli con disabilità di età pari o superiore a 18 anni volto, in particolare, a compensare il trattamento più sfavorevole che tali famiglie avevano subito nel passaggio dai precedenti assegni al nuovo assegno unico.

Ciò è anche il frutto delle costanti e numerose sollecitazioni promosse dalle associazioni maggiormente rappresentative, tra cui Anffas e Fish (cui Anffas aderisce), che, sin dal 2019 nonché in occasione dell’ultima audizione avuta XII^ Commissione Affari Sociali del dicembre 2021 sullo schema di decreto legislativo relativo all'assegno unico, avevano segnalato tale criticità. Di recente Anffas aveva anche rivolto un appello al Ministro per le Disabilità, Sen. Erika Stefani (consultabile qui) per chiedere un intervento risolutivo sulla base delle tante segnalazioni giunte in tal senso dalle famiglie.

Anffas vigilerà affinché l’incremento degli importi, riconosciuto, come detto, al momento solo per l’anno 2022, sia confermato e migliorato anche per le successive annualità.

Per maggiori informazioni consultare l'informativa sull'assegno unico aggiornata qui

Altri eventi