“Un canto libero”

COMUNICATO STAMPA

Un canto libero”

In occasione della Giornata Mondiale della Memoria, Fondazione Anffas Mantova Onlus, ente che dal quasi 60 anni si occupa dei diritti delle persone con disabilità intellettiva e relazionale sul territorio mantovano, desidera promuovere il concerto “Un canto libero”, un’idea progettuale del maestro Davide Foroni pianista, percussionista, insegnante del Liceo musicale “I. D’este” di Mantova e musicista a tutto tondo.

Il concerto unisce composizioni per percussioni che esprimono l'intensità delle emozioni provate dal maestro Foroni leggendo “Se questo è un uomo” di Primo Levi e alcune sue celebri poesie, lette dalla prof.ssa Diva Bedogni.

Viste le problematiche legate alla pandemia, e grazie alla disponibilità del dirigente Scolastico Dott. Giancarlo Gobbi Frattini si è pensato di registrare il concerto che ha visto coinvolti un gruppo di studenti del Liceo Musicale ed alcune persone con disabilità frequentanti il CSE Eureka di Anffas Mantova, sede di Ostiglia.

L’USB realizzata a forma di carta ne permette la diffusione ed è un'occasione per non dimenticare le violenze e le vere e proprie eliminazioni perpetrate fuori e dentro i campi di sterminio nazisti contro le persone con disabilità dal 1939 al 1941: con il nome di Aktion T4 in quella pagina drammatica della Storia fu messa in opera dal regime nazista la soppressione sistematica delle vite ritenute "non degne di essere vissute".

Fondazione Anffas Mantova onlus desidera far conoscere pagine di storia spesso poco conosciute e approfondite per dimostrare dove possano giungere un'ideologia di follia e la ferocia dell'uomo.

Si stima che l'attuazione del programma T4 abbia portato all'uccisione di un totale di persone compreso tra le 60.000 e le 100.000. Per quanto riguarda la sola terza fase dell'Aktion T4, i medici incaricati di portare avanti l'operazione decisero di uccidere il 20% dei pazienti presenti negli istituti di cura, per un totale di circa 70.000 vittime. A ogni modo, l'uccisione di tali individui proseguì anche oltre la fine ufficiale dell'operazione, ovvero il 1º settembre 1941, portando il totale delle vittime a una cifra che si stima intorno ai 275.000 e non di meno di 200.000 secondo altre font fu una pulizia etnica condotta dal Terzo Reich in nome della purezza della razza e per motivi meramente economici, fu la prova generale della Shoah.

Iniziò nel 1939 prima con i bambini con disabilità sottratti anche alle famiglie e poi con le persone accolte presso gli Ospedali psichiatrici (anche l'Italia rifornì queste schiere con i pazienti ricoverati negli Ospedali di Pergine V. e di Venezia) poi con gli anziani affetti da patologie tipiche della senilità. Per questi ultimi terminò, dopo proteste anche da parte della Chiesa Cattolica, nel 1941 ma per i bambini continuò fino alla fine della guerra

Purtroppo assistiamo anche oggi nel mondo (Olanda, Inghilterra e Australia, Cina) a manifestazioni di quel darwinismo sociale di cui fu portavoce Francis Galton, ispiratore di Aktion T 4, che mirano a eliminare categorie di persone non considerate "socialmente utili". E' alla memoria di quelle persone che questo concerto donato dal Maestro Davide Foroni a Anffas è dedicato, perché il ricordo del passato insegni a farci camminare verso un futuro migliore in cui anche le persone disabili siano sempre, anche nei momenti di crisi economica, riconosciute come portatrici di diritti e di rispetto.

Per riprendere le parole dello stesso Levi, “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che è accaduto può ritornare”.

L’USB è prenotabile presso Fondazione Anffas Mantova onlus al numero 0376/360515 o all’indirizzo mail anffas@anffasmantova.it

Altri eventi