Sanità, il volontariato motore del cambiamento

Tratto da

Si è svolto il primo evento di Bergamo capitale italiana del volontariato, una scelta simbolica fortemente voluta da Anci e CsvNet. Numerosi e qualificati gli interventi durante i lavori coordinati fondatore di VITA, Riccardo Bonacina. Il ruolo indispensabile di milioni di volontari all'interno del sistema sanitario nazionale e la necessità di cambiare il passo, alla luce della pandemia che ha sconvolto il mondo

«Volontariato e sanità sono le due coordinate che ci hanno portati a Bergamo»: Riccardo Bonacina ha sottolineato, in apertura del convegno “Il volontariato che cambia la sanità. Il tempo della relazione è tempo di cura”, i motivi del primo appuntamento di “Bergamo capitale italiana del volontariato”, che si è tenuto questa mattina al Centro congressi Giovanni XXIII. «Il volontariato è necessario per tessere e ritessere relazioni nei territori, da qui la domanda fondamentale su cui riflettere: come le istituzioni possono valorizzare questo impegno?», ha aggiunto il fondatore di Vita, che ha coordinato i lavori.

>> Continua su Vita.it

Altre opinioni

Altre opinioni