• Normale
  • Solo testo
  • Testo con contrasto
  • Testo Normale
  • Testo Medio
  • TestoGrande
  • Home page

ANFFAS Lombardia: Prima pagina : In primo piano :

Il SAI?, Servizio Accoglienza Informazione,
è uno spazio dedicato alle persone con disabilità ed ai loro familiari per essere informati sui propri diritti e poterne rivendicare la piena esigibilità.

Per usufruire del servizio è possibile rivolgersi allo
sportello più vicino.
Guarda l'elenco dei
26 servizi SAI?
Anffas della Lombardia
Approfondimenti

Quaderni di Anffas Lombardia

"Pagare il Giusto
-
"
La presa in carico
"

Anffas Lombardia
 
ANFFAS LOMBARDIA ONLUS

Il Codice Etico
 
La nostra linea associativa

Anffas Lombardia 

 

 IN PRIMO PIANO
 

Alunni con disabilità: garanzie per il nuovo anno scolastico
 
I mesi estivi non fanno certo placare le preoccupazioni per il prossimo anno scolastico, soprattutto nelle famiglie con figli con disabilità. Per questi, troppo spesso l’effettiva e piena partecipazione alle attività scolastiche non inizia certo a settembre: la nomina degli insegnanti di sostegno avviene mesi dopo, l’assistenza educativa non viene attivata da subito, il trasporto non sempre è garantito dal primo giorno. Storie che negli ultimi anni si sono ripetute e sono state denunciate.. >>Continua. - Tratto da Fish onlus - (07/08/2017)  
Città Metropolitana di Milano, una nuova condanna per discriminazione  
Una sentenza del Tribunale ordinario di Pavia sanzionata per non aver garantito i servizi di assistenza a due alunni con disabilità. L'avvocato Abet: "Ragioni di ordine economico non possono ledere i diritti dei ragazzi con disabilità". Il Tribunale ordinario di Pavia (terza sezione civile) ha condannato la Città Metropolitana di Milano per discriminazione ai danni di Carlo e Anna (nomi di fantasia, ndr), due studenti con disabilità cui – nel corso dell’anno scolastico 2016/2017 - non è stato garantito il numero di ore di assistenza alla comunicazione e di assistenza educativa necessarie “al fine di garantire agli stessi il pieno  ed effettivo diritto all’istruzione in condizioni di parità rispetto ai loro compagni”, si legge nel dispositivo della sentenza. >>Continua. -Tratto da Persone con disabilità - (21/07/2017)  
Ecco le linee guida per l'anno scolastico 2017/2018  
Regione Lombardia ha organizzato la gestione dei servizi di assistenza educativa, assistenza alla comunicazione e trasporto per gli alunni con disabilità. Ecco come dovranno comportarsi le famiglie. Come già annunciato, a partire dal prossimo anno scolastico (2017/2018) sarà Regione Lombardia a garantire lo svolgimento dei servizi di supporto per l’inclusione scolastica per gli studenti con disabilità che frequentano le scuole secondarie di secondo grado (scuole superiori) e i corsi di formazione professionale oltre che per gli studenti con disabilità sensoriale che frequentano tutti gli ordini di scuola ed i corsi di formazione professionale. Mentre i Comuni rimangono competenti a fornire i servizi di supporto all’inclusione scolastica (assistenza ad personam e trasporto scolastico) agli studenti con disabilità che frequentano le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie inferiori. >>Continua. -Tratto da Persone con disabilità - (21/07/2017)  
Osservatorio Disabilità: Pietro Barbieri coordinatore del Comitato Tecnico-Scientifico  
Il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali ha dunque firmato il decreto che ricostituisce l’Osservatorio nazionale sulla disabilità. Un passaggio importante che consente di rilanciare un luogo di confronto e di elaborazione attorno alle politiche per le persone con disabilità e per una concreta applicazione della relativa Convenzione ONU e del Programma di azione. Già in sé la notizia ha raccolto l’apprezzamento della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, ma ora un secondo aspetto è motivo di ulteriore soddisfazione. >>Continua. - Tratto da Fish onlus - (14/07/2017)  
L'inclusione scolastica è un diritto, non un miraggio o una "gentile concessione"  
Manca poco più di un mese all’avvio dell’anno scolastico 2017/2018 e come avviene ormai costantemente, le domande che si pongono tutti gli studenti con disabilità e le loro famiglie restano invariate: le ore di sostegno assegnate a mio figlio saranno quelle di cui ha realmente necessità e soprattutto saranno garantite? I miei diritti di alunno saranno rispettati? Potrò andare in gita con la mia classe senza problemi? Il PEI – Piano Educativo Individualizzato, sarà redatto nei tempi e rispettato?  >>Continua. -Tratto da Anffas onlus - (12/07/2017)
 
Disabilità: riprende l’iter del Programma di Azione  
Lunedì pomeriggio è stato approvato in Consiglio dei Ministri il “Programma di Azione Biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità”. Ieri pomeriggio è stato approvato in Consiglio dei Ministri il “Programma di Azione Biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle persone con disabilità”. Il testo passa ora alla valutazione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, per tornare poi in Consiglio dei Ministri prima della firma del Presidente della Repubblica. >>Continua. -Tratto da Persone con disabilità - (11/07/2017)  
E pian piano cresce la consapevolezza dei propri diritti  
Ben lo testimonia il numero sempre elevato di segnalazioni e di richieste di informazioni o tutela, che perviene al Centro Antidiscriminazione Franco Bomprezzi della Federazione LEDHA, giunto al termine del suo secondo anno di attività e che sta dunque perseguendo con efficacia i suoi principali obiettivi, da una parte, cioè, contrastare le discriminazioni attraverso interventi legali, dall’altra far crescere la consapevolezza delle persone con disabilità nel riconoscere e individuare le situazioni di discriminazione vietate dalle Leggi. >>Continua -Tratto da Superando - (06/06/2017)  
Inclusione scolastica, Regione Lombardia ha approvato le Linee Guida  
Messi a disposizione 8,5 milioni di euro per l'anno 2017 per garantire i servizi di assistenza e trasporto agli alunni e studenti con disabilità. Fontana (LEDHA): "Bene, ma ora si faccia presto per attivare i servizi". Regione Lombardia ha approvato le Linee Guida per lo svolgimento dei servizi a supporto dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità, già di competenze delle Province (in base a quanto previsto dalla legge regionale 19/2007). Il testo del decreto mette a disposizione 8,5 milioni di euro per l’anno 2017 per garantire questi servizi. “Siamo soddisfatti per l’esito di questa vicenda – commenta Alberto Fontana, presidente di LEDHA -. Il fatto che Regione Lombardia abbia preso l’iniziativa per risolvere un problema molto grave, e che riguardava tanti bambini e ragazzi con disabilità, è un fatto molto positivo”. >>Continua. -Tratto da Persone con disabilità - (04/07/2017)  
Centro estivo vietato a bambino con disabilità, Comune condannato per discriminazione  
È successo a Missaglia, in provincia di Lecco. Una sentenza importante e che farà giurisprudenza. De Luca: “Potrà essere usata in futuro dalle famiglie laddove gli Enti Locali pongano restrizioni o limiti alla frequenza di questi luoghi”. Il Comune di Missaglia è stato condannato dalla prima sezione del Tribunale di Lecco per discriminazione per aver escluso dal Centro estivo comunale un bambino con grave disabilità. legali. >>Continua. -Tratto da Persone con disabilità - (03/07/2017)  
UBI Banca lancia Trust in Life  
UBI Banca presenta Trust in Life, il primo trust di un istituto di credito italiano in attuazione della legge sul Dopo di Noi. L’offerta è inserita nel contesto del progetto di partnership “Durante e dopo di noi” in cui a UBI Banca si affiancano Anffas Onlus e Gruppo Cooperativo CGM. Il contesto legislativo e la partnership tra UBI Banca, Anffas e Gruppo Cooperativo CGM La legge 22 giugno 2016, n. 112, che introduce “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare” ha come obiettivo il favorire il benessere e la piena inclusione sociale e l’autonomia delle persone con “disabilità grave” non determinata da invecchiamento.  >>Continua. -Tratto da Anffas onlus - (03/07/2017)
 
Liberare subito dalla segregazione le persone con disabilità  
Si è conclusa la “Conferenza di Consenso sulla segregazione delle persone con disabilità” promossa dalla FISH con l’intento di restituire centralità ad un tema drammatico, troppo spesso considerato marginale o eccezionale: la segregazione delle persone con disabilità. È la prima volta che il movimento delle persone con disabilità lancia una sfida politica, culturale, scientifica, organizzativa sulla segregazione. >>Continua. - Tratto da Fish onlus - (21/06/2017)  
Regione Lombardia e “Dopo di noi”  
LEDHA, Anffas, Federsolidarietà Lombardia e Uneba commentano il testo della Dgr 6674 recentemente approvata da Regione Lombardia. Molti gli elementi positivi e qualche criticità. Lo scorso 7 giugno, il Consiglio Regionale lombardo ha approvato la Dgr 6674 di attuazione della legge sul “Dopo di noi” (Legge n. 112/2016) dal titolo “Programma operativo regionale per la realizzazione degli interventi a favore di persone con disabilità grave prive di sostegno familiare”. Con questa Dgr, Regione Lombardia disciplina il programma operativo per la realizzazione degli interventi a favore delle persone con grave disabilità per dare concreta attuazione a quanto previsto dalla normativa nazionale su “Dopo di noi”. >>Continua. -Tratto da Persone con disabilità - (15/06/2017)  
Dopo di noi, 30 milioni per uscire dalla solitudine (con il mutuo aiuto)  
30 milioni di euro per l’autonomia delle persone con disabilità. È quanto ha stanziato la Giunta Regionale della Lombardia approvando il programma 'Dopo di Noi', che prevede tra l’altro l’utilizzo della metà dei fondi nel 2017. Una delibera che applica le legge 112/2016 e che punta molto su percorsi di accompagnamento verso l'autonomia e di supporto alla domiciliarietà: tra le misure approvate ci sono infatti sostegni di tipo economico a favore di persone con disabilità che vivano in gruppi appartamento di massimo 5 persone e in forme di housing/co-housing, con interventi prioritari rivolti ai gruppi appartamento gestiti da enti non profit o autogestiti.  >>Continua. -Tratto da Anffas onlus - (13/06/2017)
 
Assistenza educativa, condannata per discriminazione la Città Metropolitana di Milano  
Il Tribunale di Busto Arsizio ha riconosciuto la discriminazione indiretta ai danni di uno studente con disabilità che si è visto assegnare un monte ore inferiore rispetto a quello previsto dal piano educativo. Il Tribunale di Busto Arsizio (Va) ha condannato la Città Metropolitana di Milano per discriminazione ai danni di uno studente con disabilità. In base a quanto prescritto dal proprio piano educativo, Carlo (nome di fantasia ndr) ha diritto a 15 ore di assistenza educativa a settimana per poter frequentare la scuola in condizioni di parità con i suoi compagni di classe. Tuttavia, per l’anno scolastico che si è appena concluso, la Città Metropolitana di Milano gli ha assegnato un numero di ore di assistenza educativa inferiore rispetto a quella prevista. >>Continua. -Tratto da Persone con disabilità - (08/06/2017)  
Che delusione la nuova inclusione per gli alunni con disabilità  
Sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale del 16 maggio 2017 gli otto decreti legislativi che esercitano le deleghe previste dalla Buona Scuola, approvati dal Consiglio dei Ministri del 7 aprile scorso. Si tratta di decreti che intervengono sui seguenti aspetti: formazione iniziale e accesso al ruolo dei docenti della scuola secondaria (decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59); promozione della cultura umanistica (n. 60); revisione della formazione professionale (n. 61); valutazione e certificazione delle competenze nel primo ciclo e esami di Stato (n. 62); diritto alla studio (n. 63); scuola italiana all’estero (n. 64); istituzione del sistema integrato di educazione e istruzione zero-sei anni (n. 65) e inclusione scolastica degli alunni con disabilità (n. 66). Tutti i provvedimenti entrano in vigore il 31 maggio 2017.  >>Continua. -Tratto da Anffas onlus - (23/05/2017)
 
Bene il Senato su disabilità intellettive e sindrome di Down  
«Esprimiamo grande apprezzamento per quell’Ordine del Giorno, perché parla di autorappresentanza delle persone con disabilità intellettive, di nuove misure pensionistiche per i familiari e di un coinvolgimento attivo delle realtà associative che lavorano con e per le persone con disabilità e le loro famiglie»: l’ANFFAS commenta così la recente approvazione al Senato di un Ordine del Giorno presentato dal senatore Franco Panizza, che impegna il Governo a valutare l’introduzione di una serie di specifiche misure relative alle disabilità intellettive e alla sindrome di Down >>Continua -Tratto da Superando - ((18/05/2017)  
Decreti “Buona Scuola”: pubblicati fra luci e ombre  
La Buona Scuola - Facciamo crescere il PaeseSono stati dunque pubblicati in Gazzetta Ufficiale (n. 112 del 16-5-2017 – Suppl. Ordinario n. 23) i decreti applicativi della cosiddetta “Buona Scuola”. “Per FISH è stato un percorso molto sofferto e di intensi confronti fino all’ultimo per tentare di far apportare tutti i possibili miglioramenti, ma anche per frenare derive o rischi per la reale inclusione delle persone con disabilità – commenta il Presidente Vincenzo Falabella – Un confronto cui vanno riconosciute anche nuove sensibilità e disponibilità.”  >>Continua. - Tratto da Fish onlus - (18/05/2017)  
Scuola, il sostegno prevale sul bilancio: e non si può tagliare. Sentenza storica  
Così il Consiglio di Stato ha stabilito che “le istituzioni scolastiche ed il ministero dell'Economia e delle Finanze non possono impedire, per esigenze di contenimento della spesa pubblica , l'effettiva fruizione delle ore di sostegno e di tutte le altre misure di assistenza previste dalla legge per i medesimi alunni disabili”. Palude Nocera: “Nessun alibi per tagliare su disabilità”. Le ore di sostegno non si possono tagliare, quali che siano i problemi di risorse e di bilancio: lo afferma con chiarezza la sentenza n. 2023 del Consiglio di Stato, destinata a divenire “storica”. >>Continua. -Tratto da Superabile - (04/05/2017)
 
Notariato e Anffas insieme per la tutela dei diritti delle persone con disabilità  
Promuovere l’informazione sugli strumenti di tutela delle persone con gravi disabilità e diffondere la cultura dei lasciti a enti non profit. Questi gli obiettivi del protocollo d’intesa firmato a Roma dal Presidente del Consiglio Nazionale del Notariato, Salvatore Lombardo, e dal Presidente di Anffas Onlus - Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, Roberto Speziale. La collaborazione è volta a far conoscere - attraverso iniziative congiunte come eventi, convegni, corsi di formazione anche a distanza, sia di livello nazionale che territoriale - le novità introdotte dalla Legge 22/06/2016 n.112, nota come legge "Dopo di noi", fra cui le importanti agevolazioni fiscali; la Legge 6/2004 sull'amministrazione di sostegno e i lasciti testamentari. I notai, quali operatori del diritto super partes possono proporre gli strumenti più idonei per soddisfare l’esigenza di tutela dei diritti delle persone con disabilità e delle loro famiglie. >>Continua. -Tratto da Anffas onlus - (28/04/2017)
 
Manovrina: ri-scompaiono i Fondi sociali  
Il Ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan ed il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni“La vicenda dei Fondi Sociali e del loro aumento, poi del loro taglio, quindi della loro reintegrazione, degli accordi fra Stato e Regioni per recuperare la dovuta capienza sembra non avere mai fine ingenerando un clima a dir poco imbarazzante”. Vincenzo Falabella, presidente della Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap, si riferisce ovviamente alla cosiddetta “manovrina”, cioè al decreto legge 50/2017 pubblicato in Gazzetta il 24 aprile scorso e approdato oggi all’esame della Camera. La sorpresa e la stizza sono motivate dai numeri e dal loro significato politico.  >>Continua. - Tratto da Fish onlus - (27/04/2017)  
Disabilità e Diritti: la sfida degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile  
Dopo che l’Italia ha avviato la discussione su come realizzare nel nostro Paese i diciassette Obiettivi di Sviluppo Sostenibile fissati nel 2016 dalle Nazioni Unite, le organizzazioni FISH, DPI e RIDS hanno presentato un documento volto a far sì che i diritti delle persone con disabilità entrino a pieno titolo nelle politiche generali di ogni settore. Perché intrecciare le battaglie per una migliore qualità di vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie con gli impegni internazionali del Governo italiano, è certamente una sfida che il movimento della disabilità deve raccogliere. >>Continua -Tratto da Superando - (14/04/2017)  
Sentenza del Tar: illegittimo il regolamento del Comune di Vimodrone  
Accolto il ricorso di LEDHA, Anffas Lombardia e Anffas Martesana. È illegittimo dare fondo ai risparmi delle persone con disabilità per pagare la retta della RSD. Abet (Centro antidiscriminazione Franco Bomprezzi): “Sentenza importante”. È illegittimo dare fondo ai risparmi delle persone con disabilità per pagare la retta della Residenza sanitaria in cui risiede. Lo ha stabilito il Tar di Milano (sentenza n. 00697/2017 del 23/3/2017 ) accogliendo il ricorso presentato da LEDHA – Lega per i diritti delle persone con disabilità, Anffas Lombardia e Anffas Martesana contro il Comune di Vimodrone. Il tribunale ha sancito che il regolamento del Comune (in cui si stabilivano nuove modalità di compartecipazione alla spesa sociale) deve essere annullato in molte parti importanti. >>Continua. -Tratto da Persone con disabilità - (13/04/2017)  
L’Europa inclusiva che vogliamo
«Per il nostro movimento, l’Europa è un punto di riferimento centrale per il diritto di cittadinanza e per la diffusione di una cultura basata sui diritti umani, ma dovrà sempre più diventare l’Europa dei Cittadini!»: a dirlo è Vincenzo Falabella, presidente della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), organizzazione che ha aderito alle iniziative del Movimento Federalista Europeo, per il sessantesimo anniversario dei Trattati che diedero vita all’attuale Unione Europea. Il tutto in linea con l’appello del Forum Europeo sulla Disabilità, per un’Europa realmente inclusiva. >>Continua. -Tratto da Superando - (24/03/2017)
Stesso budget, nuovo sguardo: parte la rivoluzione dei servizi per la disabilità
Quattro comuni a nord di Milano sperimenteranno per tre anni il budget di salute per la presa in carico delle persone con disabilità. Tutte le risorse, oggi frammentate, saranno ri-orientate a partire dal progetto individuale della persona e dai suoi obiettivi di inclusione sociale. Una rivoluzione che comincia dallo sguardo degli operatori, delle famiglie, delle comunità, possibile solo se al centro si mettono i desideri della persona con disabilità.......
Il progetto si chiama “Inclusione sociale e disabilità: percorsi di sperimentazione del budget di salute” e partirà il 1 aprile nei Comuni di Cinisello Balsamo, Cusano Milanino, Cormano e Bresso. Nove invece i partner del progetto: Anffas Lombardia (ente capofila), Ledha, Uici Lombardia, Azienda Speciale “Insieme per il territorio”, le cooperative Arcipelago, Solaris, Il torpedone, l’Università Statale di Milano con il dipartimento di Giurisprudenza e l’Università Bicocca con quello di Sociologia.
>>Continua. -Tratto da Vita.it - (23/03/2017)
Anche a Como “Nulla su di Noi, senza di Noi”
È infatti proprio il motto che costituisce uno dei princìpi fondamentali della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, alla base delle linee di lavoro della LEDHA di Como, la Federazione che ha raccolto l’eredità della Rete Comasca Disabilità, e che intende appunto focalizzare il proprio impegno su vari temi strategici, riguardanti i diritti delle persone con disabilità, sempre dibattendone congiuntamente con gli amministratori pubblici che devono deciderne. Significativo, in tal senso, è stato un recente incontro sulla mobilità urbana con due Assessori Comunali. >>Continua. -Tratto da Superando - (14/03/2017)
Disabilità: l’accesso ai servizi ai tempi della Convenzione Onu
Con l'entrata in vigore del nuovo ISEE molti Comuni hanno modificato i loro regolamenti su partecipazione alla spesa e accesso ai servizi sociali comunali. Il tema sarà al centro del seminario promosso da Università Bicocca e da LEDHA. La Convezione della Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità ha certificato un radicale cambiamento di approccio e di definizione stessa del fenomeno disabilità. Un cambiamento che, naturalmente, interroga e coinvolge anche il sistema di welfare sociale e gli operatori che vi lavorano. >>Continua. -Tratto da Persone con disabilità - (02/03/2017)

 

Archivio In Primo piano

 

Ultima modifica: Mon, 07 Aug 2017 14:42:00 GMT

ANFFAS LOMBARDIA ONLUS - Sede Legale: via Livigno, 2 – 20158 MILANO
Sede operativa: via Livigno, 2 - 20158 MILANO - Tel. 02/6570425 – fax 02/6570426 - Email: info@anffaslombardia.it
CF 97339800159 - UBI Banca, sede di via Manzoni, Milano - IBAN: IT17N0311101665000000000767