• Normale
  • Solo testo
  • Testo con contrasto
  • Testo Normale
  • Testo Medio
  • TestoGrande
  • Home page

ANFFAS Lombardia: Prima pagina : In primo piano :

Il SAI?, Servizio Accoglienza Informazione,
è uno spazio dedicato alle persone con disabilità ed ai loro familiari per essere informati sui propri diritti e poterne rivendicare la piena esigibilità.

Per usufruire del servizio è possibile rivolgersi allo
sportello più vicino.
Guarda l'elenco dei
26 servizi SAI?
Anffas della Lombardia
Approfondimenti

Quaderni di Anffas Lombardia

"Pagare il Giusto
-
"
La presa in carico
"

Anffas Lombardia
 
ANFFAS LOMBARDIA ONLUS

Il Codice Etico
 
La nostra linea associativa

Anffas Lombardia 

 

 IN PRIMO PIANO

“Diritto allo studio: cosa è necessario sapere”
I legali del Centro Antidiscriminazione Franco Bomprezzi di LEDHA hanno redatto un documento in cui si elencano tutte le informazioni (normative e non) sul tema del diritto allo studio per gli alunni con disabilità. Il diritto allo studio degli alunni con disabilità si realizza attraverso l’inclusione scolastica, che prevede l’obbligo dello Stato di predisporre adeguate misure di sostegno, alle quali concorrono a livello territoriale, con proprie competenze, anche gli Enti Locali e il Servizio sanitario nazionale.. >>Continua. -Tratto da Ledha - (12/12/2017)
Disabilità: quando il pregiudizio diventa fake news
Philip HammondDalla Gran Bretagna arriva un esempio di come il pregiudizio verso la disabilità, e forse la malafede politica, possano contribuire alla diffusione di fake news con un potenziale enorme danno per i bersagli di tali manovre. Giovedì scorso Philip Hammond, Cancelliere dello Scacchiere (ministro del Tesoro) del Governo May, audito dalla Commissione parlamentare tentava di giustificare il basso tasso di crescita (0,1%) dell’ultimo trimestre con evidenti difficoltà a motivare l’impasse delle politiche economiche dei Tories. >>Continua. - Tratto da Fish onlus - (11/12/2017)
Tar Lombardia: nessuna ragione di bilancio può ridurre l'assistenza scolastica agli alunni disabili
La sezione di Milano del Tribunale amministrativo ha accolto il ricorso della famiglia di una ragazza di quinta liceo linguistico, alla quale il Comune di Parona aveva riconosciuto solo 12 ore di assistenza rispetto alle 28 di cui ha bisogno. Gli avvocati "Il diritto fondamentale del disabile all’istruzione e alla formazione non soggiace alla previsione di tetti massimi di spesa" >>Continua -Tratto da Superabile - (06/12/2017)
Caregiver e lavoro, missione impossibile? Fish si appella a politica, impresa e sindacati
Demansionamento, isolamento, discriminazione, licenziamento: è il destino di tanti caregiver familiari, testimoniato in questi giorni dai due casi delle mamme di bambini disabili licenziate dalle rispettive aziende. Fish: “La causa non è la cura, ma il pregiudizio. Serve sforzo comune” >>Continua -Tratto da Superabile - (06/12/2017)
Infanzia e adolescenza in Italia: manca sempre una visione strategica
Il Rapporto sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza presentato dal Gruppo CRC – la rete impegnata a far rispettare nel nostro Paese la relativa Convenzione ONU – e che verrà ora inviato allo specifico Comitato delle Nazioni Unite, conferma che a fianco di alcuni incoraggianti segnali legislativi, continua a mancare una visione strategica sulle politiche in favore dei minori. Del Gruppo CRC, va ricordato, fanno parte anche la FISH e l’ANFFAS, che non mancano mai di sottolineare la situazione dei minori con disabilità, i quali sono, per definizione, “i più vulnerabili tra i vulnerabili”. >>Continua -Tratto da Superando - (06/12/2017)
Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: il Terzo Rapporto Supplementare 
Il Gruppo CRC – la rete impegnata a far rispettare nel nostro Paese la Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza -presenterà il 6 dicembre a Roma il proprio 3° Rapporto Supplementare, che verrà poi inviato al Comitato ONU preposto ad esaminare la situazione dell’Italia. Del Gruppo CRC, va ricordato, fanno parte anche la FISH e l’ANFFAS, che vi pongono segnatamente in luce le gravi condizioni di discriminazione e violazione dei diritti umani subite ancora sin troppo spesso dai bimbi e dalle bimbe con disabilità, per definizione “i più vulnerabili tra i vulnerabili” >>Continua -Tratto da Superando - (23/11/2017)
L’Europa sui diritti sociali
Il Pilastro europeo dei diritti sociali è la proclamazione congiunta del Parlamento, del Consiglio e della Commissione per una Europa più giusta e più inclusiva. Il Pilastro vuole rilanciare la centralità dei diritti dei lavoratori e sostenere il mercato del lavoro. È frutto di un ampio dibattito con tutte le parti convolte: le autorità europee, gli Stati membri, le parti sociali, la società civile e ogni altra organizzazione interessata nazionale ed internazionale. La sua condivisione, da parte dei leader europei, durante l’incontro avvenuto in Svezia il 17 novembre 2017 è unanime. >>Continua -Tratto da Superabile - (23/11/2017)
Iscrizioni anno scolastico 2018/19
Le domande di iscrizione possono essere presentate dal 16 gennaio al 6 febbraio 2018. Con la Circolare 13 novembre 2017 n. 14659, il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca disciplina le iscrizioni alle scuole dell'infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2018/19. Secondo la Legge del 7 agosto 2012 n. 135, le iscrizioni sono effettuate on line per tutte le classi iniziali della scuola primaria, secondaria di primo grado e secondaria di secondo grado statali. >>Continua -Tratto da Superabile - (21/11/2017)
Solo titoli validi per i docenti di sostegno!
«La qualità della specializzazione didattica per il sostegno può essere compromessa da un lato dall’assenza di titoli reali, dall’altro dall’attività di enti non autorizzati né preparati per il rilascio degli stessi titoli»: è quanto la Federazione FISH ripete da anni, chiedendo in tal senso che il Ministero dell’Istruzione prema per la rapida trattazione di una serie di ricorsi presentati in questo àmbito al TAR del Lazio, evitando che vengano ammessi all’insegnamento di sostegno docenti non correttamente preparati, con verosimili danni educativi per gli alunni con disabilità. >>Continua -Tratto da Superando - (21/11/2017)
Le legge di bilancio si dimentica delle persone con disabilità
“Abbiamo iniziato ad analizzare il disegno di legge (A.S. 2960) presentato lunedì scorso al Senato e siamo rimasti assolutamente sconcertati nel riscontrare la mancanza di interventi a favore delle persone con disabilità, registrando anche un arretramento rispetto a quanto previsto negli anni precedenti o addirittura rispetto ad altre situazioni di fragilità”, così commenta Roberto Speziale, Presidente Nazionale di Anffas Onlus (Associazione Nazionale Famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale), annunciando quindi una forte presa di posizione rispetto al dibattito parlamentare che è iniziato questa settimana. >>Continua. -Tratto da Anffas onlus - (04/11/2017)
FAND e FISH: “MIUR attivi l’Osservatorio per l’inclusione scolastica”
“Per la reale adozione delle più recenti disposizioni in materia di ‘Buona scuola’ e soprattutto per la applicazione congruente ed operativa delle norme relative all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità è necessario un costruttivo e costante confronto anche con le Federazioni.” Questa la convinzione espressa all’unisono da FAND – Federazione tra le Associazioni Nazionali delle persone con Disabilità e la FISH* – Federazione Italiana per il Superamento Handicap e rivolta come appello al Ministro dell’Istruzione, Valeria Fedeli. >>Continua. -Tratto da Anffas onlus - (24/10/2017)
Insediato l’Osservatorio nazionale disabilità: ecco compiti e scenari
Roberto Speziale, presidente nazionale Anffas, riferisce sull’incontro di insediamento, presso il ministero del Lavoro. “Compito principale sarà verificare l’applicazione della Convenzione, ma anche mettere in pratica le prescrizioni rivolte dall’Onu all’Italia dopo la prima consultazione. Io credo che Osservatorio debba anche verificare leggi su disabilità, approvate e da approvare”. >>Continua. -Tratto da Superabile - (13/10/2017)
Bià: “Dopo di noi, con noi”. Il sogno di Anffas diventa realtà
Inaugurata ieri in Strada per Cassinetta la residenza per disabili adulti di Fondazione Il Melograno Onlus e Anffas Onlus. Una risposta concreta ai bisogni di tante famiglie. Abbiategrasso - La prima notizia, due comici amici dell’associazione per presentare quello che è stato un giorno di festa e di speranza a tutti gli effetti. Stefano Chiodaroli è amico di Anffas da almeno vent’anni a questa parte. Così come il collega Sergio Sgrilli di Zelig, di origini toscane ma che ha incontrato questa bellissima realtà venendo ad abitare proprio in quel di Bià. Sono stati loro i conduttori di una mattinata che ha riservato emozioni forti, ma ancor di più speranza e coraggio per andare avanti. >>Continua. -Tratto da Ticinonotizie.it - (06/10/2017)
Servizi per l’inclusione scolastica: passi in avanti in Lombardia
Segnali positivi da un incontro che si è svolto giovedì 5 ottobre a Palazzo Lombardia tra i rappresentanti di LEDHA, Anci Lombardia e della Direzione Generale Istruzione. Previsto un ulteriore stanziamento di 6 milioni di euro. A poco meno di un mese dall’inizio dell’anno scolastico, è tempo di tracciare i primi bilanci per i servizi a sostegno dell’inclusione scolastica per gli studenti che frequentano le scuole superiori. Nello specifico, si tratta dei servizi di assistenza educativa e di trasporto, fino all’anno scorso di competenza delle Province e di Città Metropolitana di Milano. Servizi che, a seguito di una serie di provvedimenti regionali, sono ora di competenza dei Comuni pur con il sostegno di Regione Lombardia. >>Continua. -Tratto da Persone con disabilità - (06/10/2017)
Caregiver: "un testo povero e senza una visione di sistema"
“Deludente!”: così Roberto Speziale, Presidente nazionale di Anffas Onlus - Associazione Nazionale Famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale, commenta il testo predisposto, in questi giorni, in Commissione Lavoro e Previdenza Sociale del Senato, con il quale si sono unificate le tre proposte di legge (AS.2048 - AS.2128 – AS.2266) sul riconoscimento dell’attività di cura ed assistenza dei familiari verso persone con disabilità, i cosiddetti “caregivers familiari”. >>Continua. -Tratto da Anffas onlus - (03/10/2017)
Le famiglie non potranno scegliere il docente per il sostegno
«Il neonato Decreto sull’inclusione – scrive Gianluca Rapisarda – aveva aperto per le famiglie la possibilità di intercedere a favore di questo o quel bravo supplente, che nel corso dell’anno scolastico si fosse contraddistinto per il suo lavoro insieme all’alunno con disabilità. Qualche giorno fa, però, tutto si è inceppato e tale opportunità è di fatto svanita, in attesa di una nuova riunione del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione, che a quel punto passerà definitivamente la “palla” al Consiglio di Stato, rimandando quindi per chissà quanto ancora una decisione definitiva». >>Continua -Tratto da Superando - (02/10/2017)
“Non è questa la legge che chiedevano i caregiver”: Fish stronca il testo unificato
Falabella: “Non sono fiducioso che questo testo possa intervenire efficacemente per dare risposte certe ai bisogni del caregiver familiare. Lo Stato non si assume responsabilità di programmare interventi, ma demanda alle regioni". Per Simona Bellini, "è una legge truffa, che serve solo per poter dire di averla fatta" >>Continua. -Tratto da Superabile - (25/09/2017)
Al via l’Osservatorio sulla Disabilità
È dunque confermata la notizia: a giorni si terrà l’incontro di insediamento del rinnovato Osservatorio Nazionale sulla Disabilità, nominato con decreto dal Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Giuliano Poletti dopo la scadenza di quello precedente. L’Osservatorio è un luogo di confronto e di elaborazione attorno alle politiche per le persone con disabilità e per una concreta applicazione della relativa Convenzione ONU e del Programma di azione in via di pubblicazione dopo il parere della Conferenza Stato-Regioni. >>Comunicato stampa di Fish e Fand. (27/09/2017)
“Disabilità: riconoscere la segregazione”: gli atti e i documenti
Conferenza di Consenso. Nel 2017, anche nel nostro Paese, ci sono persone con disabilità che vivono segregate in istituti e strutture. Non è loro riconosciuto il diritto umano di essere inclusi nella società, di scegliere dove, come e con chi vivere, come chiaramente espresso dalla Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità. Il fenomeno è forse poco noto ma emerge drammaticamente in seguito a fatti di cronaca di violenza e di abusi, conseguenze delle stesse premesse che hanno prodotto segregazione. >>Continua. - Tratto da Fish onlus- (13/09/2017)
Un Osservatorio che non dovrà restare solo sulla carta
«L’auspicio – scrive Gianluca Rapisarda – è che l’Osservatorio Permanente per l’Inclusione Scolastica, perla cui costituzione la ministra Fedeli ha firmato nei giorni scorsi il relativo Decreto, non resti solo “sulla carta”, ma che, al contrario, possa contribuire concretamente a rafforzare il ruolo delle Famiglie e delle Associazioni nei processi di inclusione, coinvolgendo, attraverso la formazione in servizio, anche tutte le componenti del personale scolastico e costituendo, pertanto, un forte ed efficace strumento di partecipazione». >>Continua -Tratto da Superando - (05/09/2017)
Dal cohousing ai gruppi appartamento: prove di autonomia
Bisogna imparare a prendersi cura di sé, fare la spesa, cucinare, riordinare casa, meglio con l’aiuto di educatori o di assistenti. In vista del cosiddetto “dopo di noi. Inchiesta di Superabile.it sulle esperienze di distacco dai genitori. Esperienze di quotidianità senza mamma e papà: bisogna imparare a prendersi cura di sé, a fare la spesa e la lavatrice, a cucinare, pulire e riordinare casa, meglio con l’aiuto di un educatore se si ha una disabilità intellettiva o di un assistente personale se si ha una disabilità fisica grave. >>Continua. -Tratto da Superabile - (30/08/2017)
Tutti guardano a quel cantiere aperto sulla vita indipendente
Mentre ovunque nel Paese cresce il dibattito sulla vita indipendente delle persone con disabilità, in Umbria l’attenzione è massima, alla vigilia dell’emanazione della prima Legge Regionale di settore, accendendo il dibattito sul concetto stesso di vita indipendente e di autodeterminazione, oltreché sull’utilizzo dei fondi previsti, con l’intervento anche delle maggiori Federazioni e Associazioni Nazionali di persone con disabilità. >>Continua -Tratto da Superando - (25/08/2017)
L'inclusione scolastica è un diritto, non un miraggio o una "gentile concessione"
Manca poco più di un mese all’avvio dell’anno scolastico 2017/2018 e come avviene ormai costantemente, le domande che si pongono tutti gli studenti con disabilità e le loro famiglie restano invariate: le ore di sostegno assegnate a mio figlio saranno quelle di cui ha realmente necessità e soprattutto saranno garantite? I miei diritti di alunno saranno rispettati? Potrò andare in gita con la mia classe senza problemi? Il PEI – Piano Educativo Individualizzato, sarà redatto nei tempi e rispettato?  >>Continua. -Tratto da Anffas onlus - (12/07/2017)
E pian piano cresce la consapevolezza dei propri diritti
Ben lo testimonia il numero sempre elevato di segnalazioni e di richieste di informazioni o tutela, che perviene al Centro Antidiscriminazione Franco Bomprezzi della Federazione LEDHA, giunto al termine del suo secondo anno di attività e che sta dunque perseguendo con efficacia i suoi principali obiettivi, da una parte, cioè, contrastare le discriminazioni attraverso interventi legali, dall’altra far crescere la consapevolezza delle persone con disabilità nel riconoscere e individuare le situazioni di discriminazione vietate dalle Leggi. >>Continua -Tratto da Superando - (06/06/2017)
Liberare subito dalla segregazione le persone con disabilità
Si è conclusa la “Conferenza di Consenso sulla segregazione delle persone con disabilità” promossa dalla FISH con l’intento di restituire centralità ad un tema drammatico, troppo spesso considerato marginale o eccezionale: la segregazione delle persone con disabilità. È la prima volta che il movimento delle persone con disabilità lancia una sfida politica, culturale, scientifica, organizzativa sulla segregazione. >>Continua. - Tratto da Fish onlus - (21/06/2017)
Regione Lombardia e “Dopo di noi”
LEDHA, Anffas, Federsolidarietà Lombardia e Uneba commentano il testo della Dgr 6674 recentemente approvata da Regione Lombardia. Molti gli elementi positivi e qualche criticità. Lo scorso 7 giugno, il Consiglio Regionale lombardo ha approvato la Dgr 6674 di attuazione della legge sul “Dopo di noi” (Legge n. 112/2016) dal titolo “Programma operativo regionale per la realizzazione degli interventi a favore di persone con disabilità grave prive di sostegno familiare”. Con questa Dgr, Regione Lombardia disciplina il programma operativo per la realizzazione degli interventi a favore delle persone con grave disabilità per dare concreta attuazione a quanto previsto dalla normativa nazionale su “Dopo di noi”. >>Continua. -Tratto da Persone con disabilità - (15/06/2017)
Dopo di noi, 30 milioni per uscire dalla solitudine (con il mutuo aiuto)
30 milioni di euro per l’autonomia delle persone con disabilità. È quanto ha stanziato la Giunta Regionale della Lombardia approvando il programma 'Dopo di Noi', che prevede tra l’altro l’utilizzo della metà dei fondi nel 2017. Una delibera che applica le legge 112/2016 e che punta molto su percorsi di accompagnamento verso l'autonomia e di supporto alla domiciliarietà: tra le misure approvate ci sono infatti sostegni di tipo economico a favore di persone con disabilità che vivano in gruppi appartamento di massimo 5 persone e in forme di housing/co-housing, con interventi prioritari rivolti ai gruppi appartamento gestiti da enti non profit o autogestiti.  >>Continua. -Tratto da Anffas onlus - (13/06/2017)
Scuola, il sostegno prevale sul bilancio: e non si può tagliare. Sentenza storica
Così il Consiglio di Stato ha stabilito che “le istituzioni scolastiche ed il ministero dell'Economia e delle Finanze non possono impedire, per esigenze di contenimento della spesa pubblica , l'effettiva fruizione delle ore di sostegno e di tutte le altre misure di assistenza previste dalla legge per i medesimi alunni disabili”. Palude Nocera: “Nessun alibi per tagliare su disabilità”. Le ore di sostegno non si possono tagliare, quali che siano i problemi di risorse e di bilancio: lo afferma con chiarezza la sentenza n. 2023 del Consiglio di Stato, destinata a divenire “storica”. >>Continua. -Tratto da Superabile - (04/05/2017)
Notariato e Anffas insieme per la tutela dei diritti delle persone con disabilità
Promuovere l’informazione sugli strumenti di tutela delle persone con gravi disabilità e diffondere la cultura dei lasciti a enti non profit. Questi gli obiettivi del protocollo d’intesa firmato a Roma dal Presidente del Consiglio Nazionale del Notariato, Salvatore Lombardo, e dal Presidente di Anffas Onlus - Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, Roberto Speziale. La collaborazione è volta a far conoscere - attraverso iniziative congiunte come eventi, convegni, corsi di formazione anche a distanza, sia di livello nazionale che territoriale - le novità introdotte dalla Legge 22/06/2016 n.112, nota come legge "Dopo di noi", fra cui le importanti agevolazioni fiscali; la Legge 6/2004 sull'amministrazione di sostegno e i lasciti testamentari. I notai, quali operatori del diritto super partes possono proporre gli strumenti più idonei per soddisfare l’esigenza di tutela dei diritti delle persone con disabilità e delle loro famiglie. >>Continua. -Tratto da Anffas onlus - (28/04/2017)
Disabilità e Diritti: la sfida degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile
Dopo che l’Italia ha avviato la discussione su come realizzare nel nostro Paese i diciassette Obiettivi di Sviluppo Sostenibile fissati nel 2016 dalle Nazioni Unite, le organizzazioni FISH, DPI e RIDS hanno presentato un documento volto a far sì che i diritti delle persone con disabilità entrino a pieno titolo nelle politiche generali di ogni settore. Perché intrecciare le battaglie per una migliore qualità di vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie con gli impegni internazionali del Governo italiano, è certamente una sfida che il movimento della disabilità deve raccogliere. >>Continua -Tratto da Superando - (14/04/2017)
L’Europa inclusiva che vogliamo
«Per il nostro movimento, l’Europa è un punto di riferimento centrale per il diritto di cittadinanza e per la diffusione di una cultura basata sui diritti umani, ma dovrà sempre più diventare l’Europa dei Cittadini!»: a dirlo è Vincenzo Falabella, presidente della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), organizzazione che ha aderito alle iniziative del Movimento Federalista Europeo, per il sessantesimo anniversario dei Trattati che diedero vita all’attuale Unione Europea. Il tutto in linea con l’appello del Forum Europeo sulla Disabilità, per un’Europa realmente inclusiva. >>Continua. -Tratto da Superando - (24/03/2017)
Stesso budget, nuovo sguardo: parte la rivoluzione dei servizi per la disabilità
Quattro comuni a nord di Milano sperimenteranno per tre anni il budget di salute per la presa in carico delle persone con disabilità. Tutte le risorse, oggi frammentate, saranno ri-orientate a partire dal progetto individuale della persona e dai suoi obiettivi di inclusione sociale. Una rivoluzione che comincia dallo sguardo degli operatori, delle famiglie, delle comunità, possibile solo se al centro si mettono i desideri della persona con disabilità.......
Il progetto si chiama “Inclusione sociale e disabilità: percorsi di sperimentazione del budget di salute” e partirà il 1 aprile nei Comuni di Cinisello Balsamo, Cusano Milanino, Cormano e Bresso. Nove invece i partner del progetto: Anffas Lombardia (ente capofila), Ledha, Uici Lombardia, Azienda Speciale “Insieme per il territorio”, le cooperative Arcipelago, Solaris, Il torpedone, l’Università Statale di Milano con il dipartimento di Giurisprudenza e l’Università Bicocca con quello di Sociologia.
>>Continua. -Tratto da Vita.it - (23/03/2017)
Disabilità: l’accesso ai servizi ai tempi della Convenzione Onu
Con l'entrata in vigore del nuovo ISEE molti Comuni hanno modificato i loro regolamenti su partecipazione alla spesa e accesso ai servizi sociali comunali. Il tema sarà al centro del seminario promosso da Università Bicocca e da LEDHA. La Convezione della Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità ha certificato un radicale cambiamento di approccio e di definizione stessa del fenomeno disabilità. Un cambiamento che, naturalmente, interroga e coinvolge anche il sistema di welfare sociale e gli operatori che vi lavorano. >>Continua. -Tratto da Persone con disabilità - (02/03/2017)

Archivio In Primo piano

Ultima modifica: Tue, 12 Dec 2017 21:34:07 GMT

ANFFAS LOMBARDIA ONLUS - Sede Legale: via Livigno, 2 – 20158 MILANO
Sede operativa: via Livigno, 2 - 20158 MILANO - Tel. 02/6570425 – fax 02/6570426 - Email: info@anffaslombardia.it
CF 97339800159 - UBI Banca, sede di via Manzoni, Milano - IBAN: IT17N0311101665000000000767